Privacy settings

Utilizziamo cookies tecnici, necessari per il corretto funzionamento del sito, cookies statistici e cookies di marketing (inclusi cookies di terze parti), al fine di mostrarti offerte e pubblicità basate sui tuoi gusti e preferenze. Per maggiori informazioni puoi consultare la nostra Privacy Policy. I cookies statistici e i cookies di marketing (inclusi cookies di terze parti) sono utilizzati esclusivamente con il tuo consenso. Cliccando “Seleziona tutto e acconsenti” consenti il trattamento dei cookies statistici e di marketing (inclusi cookies di terze parti).

Per personalizzare le tue impostazioni privacy, seleziona le tue preferenze tra le caselle qui sotto e clicca “Applica la selezione”. Ti ricordiamo per puoi modificare le tue impostazioni privacy in qualsiasi momento e disattivare i cookies, seguendo le istruzioni riportate nella Privacy Policy.

Show preferences Select all and accept
IMA sta caricando

Sistemi di gestione ambientale e gestione dei rischi

IMA ha approntato programmi e iniziative volti alla riduzione progressiva degli impatti ambientali e al miglioramento dell’efficienza nell’uso delle risorse.
Nell’ambito di tale linea di azione si inserisce anche il percorso, iniziato dalla Capogruppo IMA S.p.A., per la certificazione del proprio Sistema di Gestione Ambientale (SGA) secondo lo standard ISO 14001. Nel corso dell’anno 2020 è stata confermata la certificazione della sede principale di IMA S.p.A., Via Emilia 428-442, e dei siti di Via I Maggio 14-16 (che comprende anche quello limitrofo e ad esso collegato di via Libertà 1-15), Via Piave 16, Via Tolara 121/A ad Ozzano dell’Emilia (BO), ed il sito principale sia di Calenzano (FI) che di Bentivoglio (BO). Sempre nell’anno 2020 hanno riconfermato la certificazione ISO 14001 anche le Società Corazza S.p.A. e Atop S.p.A. (la quale è ulteriormente certificata e registrata ad EMAS).

Nell’ambito del SGA, IMA:

• pianifica attività di audit, supervisione e controllo per verificare la corretta applicazione delle sue procedure a protezione dell’ambiente, anche in riferimento a potenziali situazioni di emergenze (es: sversamento sostanze pericolose su suolo e/o corpi idrici recettori), per le quali sono state nominate e formate squadre di emergenza al pari di quelle legate alla gestione delle emergenze in ambito Salute e Sicurezza;
• pianifica attività di formazione delle risorse finalizzate all’accrescimento della loro sensibilità alle problematiche ambientali ed alla riduzione dei consumi energetici, assicurandone le competenze;
• informa gli appaltatori, subappaltatori e fornitori di servizi circa il contenuto della Politica Ambientale, nell’ambito della propria Corporate Social Responsability, e delle procedure da mettere in atto, esigendone la loro applicazione.

IMA riconosce tra i suoi maggiori impatti ambientali quelli derivanti dai consumi energetici, con conseguente emissione di gas ad effetto serra, e dalla generazione e smaltimento dei rifiuti, principalmente di tipo industriale ma, in minor misura, anche di tipologia assimilabile ai rifiuti urbani. A tal fine, IMA si impegna a valutare ed attuare interventi volti al loro monitoraggio ed alla loro riduzione, come l’installazione di impianti tecnologici a minor impatto ambientale diretto e/o indiretto. Con riferimento alla gestione di tali impatti, comprese le emissioni in atmosfera (che derivano dalle lavorazioni meccaniche svolte internamente e che producono inquinanti opportunamente convogliati aspirati in apposite canalizzazioni d’aria, filtrate e depurate prima della loro espulsione), si vuole sottolineare la piena conformità normativa, dal momento che, dove applicabile, ogni Società del gruppo IMA in Italia è in possesso di tutte le autorizzazioni rilasciate dagli enti competenti. Ciò trova conferma nel fatto che nel 2020 non vi sono state pene pecuniarie né sanzioni per il mancato rispetto della normativa ambientale (con particolare riferimento in Italia al D.lgs. 152/2006). Il rispetto dei limiti legati alle emissioni in atmosfera viene monitorato, anche tramite specifiche analisi, con le frequenze di legge.
In misura minore, in quanto potenzialmente derivanti dalle lavorazioni svolte all’interno degli ambienti di lavoro, IMA ha effettuato presso i suoi principali stabilimenti misurazioni specifiche volte a valutare ed evidenziare la propria conformità normativa in termini di inquinamento acustico ed elettromagnetico dell’ambiente circostante, rispettando in tal modo anche gli obiettivi di qualità fissati dalla normativa per la tutela delle popolazioni civili eventualmente residenti nei pressi dei siti industriali.
Si citano anche gli impatti diretti ed indiretti legati ai consumi idrici, che, seppur poco significativi, vengono monitorati in continuo. Gli scarichi idrici sono assimilabili per lo più a scarichi di acque reflue di tipo domestico. Per quanto riguarda le società di IMA nel mondo, la gestione delle tematiche ambientali viene gestita nel rispetto delle normative locali vigenti.