Privacy settings

Utilizziamo cookies tecnici, necessari per il corretto funzionamento del sito, cookies statistici e cookies di marketing (inclusi cookies di terze parti), al fine di mostrarti offerte e pubblicità basate sui tuoi gusti e preferenze. Per maggiori informazioni puoi consultare la nostra Privacy Policy. I cookies statistici e i cookies di marketing (inclusi cookies di terze parti) sono utilizzati esclusivamente con il tuo consenso. Cliccando “Seleziona tutto e acconsenti” consenti il trattamento dei cookies statistici e di marketing (inclusi cookies di terze parti).

Per personalizzare le tue impostazioni privacy, seleziona le tue preferenze tra le caselle qui sotto e clicca “Applica la selezione”. Ti ricordiamo per puoi modificare le tue impostazioni privacy in qualsiasi momento e disattivare i cookies, seguendo le istruzioni riportate nella Privacy Policy.

Show preferences Select all and accept
IMA sta caricando

Formazione e sviluppo delle persone

IMA considera la formazione e i processi di sviluppo delle competenze un asset strategico. La logica formativa non si focalizza solamente su alcune figure professionali, ma si basa sull’idea che la formazione continua debba orientarsi a tutta la popolazione, garantendo una crescita armonica e sinergica della competenza distintiva aziendale. L’attività formativa ha dunque lo scopo di sviluppare e mantenere le competenze delle persone rimanendo a supporto dello sviluppo e affiancando l’implementazione delle nuove tecnologie. Attraverso il processo di Training maintenance viene infatti garantito l’adeguamento continuo delle competenze dei dipendenti tramite la pianificazione pluriennale della formazione, in linea con l’evoluzione del business aziendale.

Come le società italiane di IMA hanno gestito la pandemia da COVID-19

La situazione pandemica ha avuto impatti anche sulla gestione della formazione. Le modalità di erogazione sono state trasformate e innovate per gestire al meglio la situazione contingente: la formazione in aula è stata prevalentemente sostituita da una formazione svolta in classi virtuali sincrone attraverso diverse piattaforme online; questa modalità ha reso possibile proseguire l’erogazione della formazione a distanza in modo sicuro ed efficace. In aggiunta, è stata introdotta anche una fruizione della formazione in modalità asincrona, rendendo disponibili una serie di corsi appartenenti al Catalogo Formativo. In tutto sono 39 i corsi registrati per essere fruiti in questa modalità: 5 di area Cross, 18 di area Information Communication & Technology, 13 di area Quality & Compliance, 3 di area Safety & Security.

Per tutto il 2020, in Italia, sono poi state messe a disposizione 8 ore di formazione trasversale, sulle soft skills, fruibili in modalità e-learning ai dipendenti in qualsiasi momento. Nel complesso, nel 2020 le ore di formazione erogate sono state circa 118.000, mantenendo una crescita costante del 20% ogni anno dal 2012. A livello di Gruppo, le ore medie di formazione per ciascun dipendente sono state pari a 19,28. La maggior parte della formazione ha coperto l’area delle soft skills (41,9% sul totale delle ore erogate) ma all’interno del catalogo formativo rientrano l’area progettazione (13,1%), sicurezza (15,0%), produzione (7,7%), qualità/normazione (3,0%), ICT (5,5%) e lingue (9,5%). Le aree di intervento si articolano negli oltre 230 corsi presenti nel Catalogo Formativo.

Ogni anno IMA promuove inoltre l’utilizzo dei Fondi Bilaterali, Fondimpresa e Fondirigenti, per finanziare parte della formazione dei dipendenti, condividendone contenuti e obiettivi con le Rappresentanze Sindacali. Investire nel capitale umano per IMA significa anche instaurare rapporti stabili e reciprocamente proficui con il mondo della Scuola e delle Università. Nel 2020 IMA ha accolto circa 90 studenti in tirocinio e oltre 500 stu-denti in orientamento; ha partecipato per più di 60 ore a Comitati Tecnici e Didattici; ha erogato oltre 300 ore di moduli formativi sia per studenti sia per docenti, di cui 107 in presenza e le restanti con didattica a distanza, al fine di trasferire competenze e creare sinergie positive con le realtà del territorio.

Progetto IMA Academy

L’Academy di IMA è un ecosistema formativo volto a sviluppare le competenze dei dipendenti in accordo ai principi aziendali di ricerca e innovazione costante. Inaugurato nel 2017, risponde alle necessità di declinare le competenze generiche in competenze IMA, abbinando il saper fare al saper essere. La road map su cui si fonda e si sviluppa la qualificazione delle risorse umane si articola in molteplici strumenti:

le Job Description descrivono i ruoli aziendali, che non coincidono necessariamente né con il mansionario né con la posizione organizzativa, ma sono la rappresentazione di una necessaria schematizzazione del processo industriale;

la mappatura delle competenze ha l’obiettivo di analizzare i gap formativi specifici del ruolo e di monito-rare l’oggettiva efficacia dell’attività formativa svolta;

il catalogo formativo è a disposizione dei responsabili per indirizzare la pianificazione della formazione coerentemente ai ruoli dei dipendenti e ai loro gap formativi. È il compendio strutturato dei percorsi potenzialmente attivabili e si articola in oltre 230 corsi suddivisi in nove aree tematiche: Safety & Security, Quality & Compliance, Information Communications & Technology, Languages, Production, Engineering, Sales, Soft Skills, Cross;

i master “I’.M.A.” sono percorsi formativi in aula e on the job pensati per qualificare e perfezionare le competenze e le abilità professionali dei dipendenti di IMA. Il master “I’.M.A.” Potential si rivolge ai neo assunti per assicurarne la centratura a ruolo attraverso lo sviluppo e l’ampliamento delle conoscenze precedentemente acquisite (scolastiche e/o esperienziali), traducendole in competenze professionali coerenti alla seniority. Il master “I’.M.A.” Talent punta al consolidamento di valori e driver organizzativi declinandoli in comportamenti funzionali sul piano relazionale e di business. È dedicato alle risorse che, avendo maturato una coerente centratura a ruolo, dimostrano potenziale di crescita professionale;

la pianificazione pluriennale della formazione necessaria al mantenimento a ruolo del personale consiste nell’adeguamento continuo delle competenze individuali in coerenza all’evoluzione del business aziendale.

Oltre a questi strumenti, è proseguito il progetto I’M An Innovator inaugurato nel 2019, che si pone come obiettivo quello di alimentare l’attitudine all’innovazione delle persone, le più grandi ricchezze del Gruppo, contribuendo a stimolarle con nuovi spunti di riflessione e creando un contesto di alto livello all’interno del quale dare il proprio contributo.
Il progetto si inserisce nella già ampia offerta formativa di IMA Academy, uscendo dagli schemi della formazione tradizionale, attraverso un seminario tenuto da un ospite di levatura nazionale o internazionale non legato alla nostra quotidianità che stimoli la platea a pensare “out of the box”.

DIGIDOC S.r.l.: una start-up per l’attività di digitalizzazione

Nata nel 2015 e indirettamente partecipata da IMA all’80%, DIGIDOC offre principalmente servizi di digitalizzazione (fatture, documenti di trasporto e altri documenti aziendali). La società, nell’ambito di un progetto di inclusione e avviamento al lavoro, si avvale prevalentemente di personale ipoacusico, che viene supportato da interpreti certificati LIS (Lingua dei Segni Italiana). DIGIDOC conta attualmente 19 dipendenti suddivisi tra le sedi di Castenaso e Ozzano dell’Emilia, e si avvale del supporto di 3 interpreti LIS.

Sviluppo professionalità al femminile

Il percorso formativo “IMA – Interventi di Mainstreaming in Azienda”, attivo dal 2013, è proseguito, con l’obiettivo di dare visibilità all’interno del Gruppo alle pari opportunità e allo sviluppo della professionalità al femminile.
Le tematiche affrontate sono afferenti alla normativa sulle pari opportunità nei suoi molteplici aspetti: dalla cultura di genere nelle organizzazioni alle modalità di conciliazione dei tempi casa lavoro, dalle tecniche di gestione dell’emotività alla leadership.
Partendo dai cenni alla normativa europea e nazionale di riferimento, attraverso gli strumenti di time management, assertività e comprensione dei diversi contesti, lo scopo del percorso è stato quello di identificare e attuare gli obiettivi e il networking per un positivo sviluppo professionale femminile.
Il percorso formativo ha coinvolto tutte le dipendenti del Gruppo, che hanno potuto affrontare in aula oltre che con attività di project work attività di coaching individuali su tematiche afferenti alla normativa sulle pari opportunità, alla cultura di genere nelle organizzazioni, alle modalità di conciliazione dei tempi casa lavoro, alle tecniche di gestione dell’emotività nonché alla leadership.
In questa edizione del corso sono state formate le dipendenti assunte in seguito alla chiusura dei precedenti percorsi formativi al fine di offrire loro i medesimi strumenti e approcci condivisi con le altre colleghe del Gruppo, per un totale di 159 donne coinvolte.

Certificazione Top Employer

Anche quest’anno le più grandi Società di IMA in Italia hanno ottenuto la certificazione “Top Employer Italia”, riconoscimento assegnato dal Top Employers Institute alle imprese che offrono eccellenti condizioni di lavoro ai propri dipendenti, che identificano e sviluppano i migliori talenti a tutti i livelli dell’organizzazione e che sono costantemente alla ricerca del miglioramento dei propri processi organizzativi.
Per essere certificata, l’azienda viene valutata secondo determinati requisiti di accesso. La HR Best Practice Survey esamina oltre 600 pratiche e si basa su 10 topic che coprono i temi chiave delle risorse umane, tra cui numerose pratiche rivolte alle persone. Per potersi candidare al Programma di Certificazione, l’Azienda deve possedere una politica HR formalizzata e avanzata. Tramite la Top Employers HR Best Practices Survey, l’ente certificatore analizza le condizioni di lavoro delle aziende sulla base di 10 topic di riferimento: Strategia dei Talenti, Pianificazione della Forza Lavoro, Talent Acquisition, On-Boarding, Apprendimento & Sviluppo, Gestione delle Performance, Sviluppo della Leadership, Gestione delle Carriere e delle Successioni, Retribuzione & Benefit, Cultura. Il processo di sele-zione viene poi garantito da un revisore esterno che verifica i processi aziendali. Con valutazione positiva, l’Azienda viene ufficialmente certificata e riconosciuta come Top Employer. L’ottenimento della certificazione per il 2020 permette di riconfermare il Gruppo come Employer di eccellenza, capace di attrarre talenti e mantenere alti livelli di produttività e competitività grazie a politiche che puntano sulla qualità del lavoro.