IMA sta caricando

L'impegno per le Comunità

IMA, protagonista a livello mondiale nel settore dell’automazione industriale e del packaging supporta, tramite contributi e donazioni di varia natura, le comunità dei territori in cui opera. Lo sforzo di IMA nello svolgimento delle proprie attività – richieste degli end user, sviluppo del prodotto e innovazione, attività di procurement, lavoro delle proprie persone e processo produttivo con i relativi impatti in termini ambientali – presenta anche un risvolto territoriale. Il Gruppo genera, quindi, impatti diretti e indiretti nei territori in cui opera, sia in termini di indotto locale sia in termini di erogazioni e sostegno allo sviluppo delle rispettive comunità.

Iniziative di sostegno alle comunità in Italia e nel mondo

Nei continenti in cui IMA ha siti produttivi e impianti, le società del Gruppo si impegnano a contribuire ad attività a supporto di associazioni ed enti del territorio. Nel corso del 2021, le società di IMA nel mondo hanno sostenuto progetti e iniziative in diversi ambiti, tra cui:

Salute, con donazioni a istituti e associazioni impegnati nella ricerca, nella prevenzione e nella cura di diverse malattie.

Sociale, con contributi e finanziamenti ad organizzazioni e associazioni senza scopo di lucro, impegnate nell’assistenza a persone in difficoltà.

Istruzione, con sostegno a scuole e università attraverso contributi a favore di percorsi di studio e formazione dedicati alle generazioni future, con particolare attenzione alla formazione tecnico-scientifica.

Sport, con contributi a diverse associazioni sportive locali e nazionali.

Le comunità locali rivestono un ruolo importante per IMA, impegnata nella costruzione di uno stretto legame con il contesto territoriale dei paesi in cui opera e nella promozione di uno sviluppo sostenibile. La concordanza con la comunità, oltre che irrinunciabile, è da considerarsi strategica sia per il dialogo con i vari enti sia attraverso la partecipazione e la promozione di progetti e iniziative a sostegno del territorio.
Nel corso del 2021, le società italiane di IMA hanno sostenuto numerose iniziative di carattere sociale, culturale, formativo e sportivo, erogando contributi e liberalità per una somma complessiva di 1,768 milioni di €. In questo importo rientrano le risorse destinate ai progetti di responsabilità sociale, gli oneri sostenuti a favore dei dipendenti, come ad esempio per i gruppi sportivi aziendali o altre iniziative per la condivisione interna, e anche le quote versate da IMA per l’adesione ad associazioni di rappresentanza o di settore.

L’impatto globale del virus COVID-19 si ripercuote ancora a livello economico, sociale, storico, istituzionale e scientifico. Le scelte della Presidenza di IMA e delle varie società del Gruppo per quanto riguarda il sostegno alla comunità, hanno tenuto conto del perdurare dell’emergenza sanitaria mondiale e, più in generale, dei temi legati alla salute e alla tutela delle persone, rinnovando anche nel 2021 il sostegno ad Antoniano Onlus e a Medici Senza Frontiere.

Antoniano Onlus – Insieme per le famiglie

Da diversi anni, IMA contribuisce al progetto Insieme per le famiglie per l’accoglienza e il supporto alle famiglie in difficoltà attraverso un percorso di tutela sociale, integrazione e autonomia. Ha continuato a farlo anche nel 2021, un anno difficile caratterizzato da una vera e propria emergenza sociale oltre che sanitaria. I destinatari degli interventi sono nuclei in situazione di grave difficoltà e/o pericolo, intercettati dal Centro di Ascolto o segnalati dai Servizi Sociali Territoriali per cui Antoniano realizza una serie di attività dedicate, che sono state riorganizzate a causa dell’emergenza sanitaria. Si tratta di persone che hanno bisogno di ritrovare un lavoro, di crearsi una professionalità, di sentirsi di nuovo parte di una comunità e di poter garantire ai loro bambini una vita dignitosa. Oltre alla mensa, il progetto comprende un centro di ascolto, un fondo economico per le famiglie e l’accoglienza abitativa.

Medici Senza Frontiere – L’emergenza in Afghanistan

Da diversi anni, IMA sostiene Medici Senza Frontiere e, nel 2021, il contributo è stato erogato a sostegno dell’attività svolta da MSF in Afghanistan. Dopo la cessazione dei combattimenti, i bisogni della popolazione afghana restano enormi e gli ospedali gestiti da MSF continuano a farsi carico delle persone rimaste ferite durante gli scontri o che, a causa degli scontri stessi, non hanno potuto ricevere l’assistenza medica necessaria. Un posto di rilievo occupa l’assistenza sanitaria materna e neonatale gratuita e di alta qualità in due ospedali nelle città di Lashkar Gah e Khost, con l’obiettivo di ridurre la mortalità e la morbilità delle madri e dei loro neonati insieme alla formazione del personale medico. Oltre alle visite ambulatoriali, all’assistenza al parto e agli interventi chirurgici, un’attenzione particolare viene data alla formazione del personale femminile locale: la quasi totalità delle ostetriche sono infatti donne afghane, con molta esperienza nella gestione di parti complicati. In un contesto di instabilità e insicurezza come quello attuale, le altre cure riguardano:
• la diagnosi e il trattamento della tubercolosi resistente ai farmaci nella provincia di Kandahar;
• le cure traumatologiche presso il centro di Kunduz dove è stato aperto un ambulatorio per pazienti con ferite e lesioni minori legate a traumi, e dove è in costruzione un nuovo centro traumatologico;
• l’assistenza medica alla popolazione sfollata a Herat e gestione di un centro di alimentazione terapeutica ospedaliera nel reparto pediatrico dell’ospedale regionale di Herat per i bambini malnutriti.

I progetti legati alla salute delle persone rimangono una priorità per IMA che continua a supportare, con il proprio contributo, varie associazioni per le cure e la ricerca.

Scopri di più>>

Dismissclose

IMA Pharma
@ Achema

Explore the dedicated website and get a free entry pass with IMA