Impostazioni privacy

Utilizziamo cookies tecnici, necessari per il corretto funzionamento del sito, cookies statistici e cookies di marketing (inclusi cookies di terze parti), al fine di mostrarti offerte e pubblicità basate sui tuoi gusti e preferenze. Per maggiori informazioni puoi consultare la nostra Privacy Policy. I cookies statistici e i cookies di marketing (inclusi cookies di terze parti) sono utilizzati esclusivamente con il tuo consenso. Cliccando “Seleziona tutto e acconsenti” consenti il trattamento dei cookies statistici e di marketing (inclusi cookies di terze parti).

Cliccando “Rifiuta tutto”, rimarranno attive le impostazioni di default del sito (ossia verranno utilizzati esclusivamente cookie tecnici necessari per la navigazione).

Per personalizzare le tue impostazioni privacy, seleziona le tue preferenze tra le caselle qui sotto e clicca “Applica la selezione”. Ti ricordiamo per puoi modificare le tue impostazioni privacy in qualsiasi momento e disattivare i cookies, seguendo le istruzioni riportate nella Privacy Policy.

Rifiuta tutto Mostra preferenze Seleziona tutto e accetta
IMA sta caricando
Pubblicato il 04/05/2022

L’avvolgitrice HYWRAP20 di IMA BFB ha vinto il prestigioso premio Best Packaging 2022

  • Grazie alle sue caratteristiche sostenibili e innovative, l’avvolgitrice HYWRAP20 di IMA BFB ha vinto il premio Best Packaging 2022 durante la fiera IPACK-IMA, il 4 maggio a Milano.
  • L’avvolgitrice HYWRAP20 è una soluzione ibrida e flessibile in grado di lavorare sia materiali tradizionali sia sostenibili, senza dover cambiare la sua configurazione o i suoi componenti.
  • IMA continua ad implementare numerosi progetti allo scopo di ridurre il proprio impatto ambientale: la tecnologia della HYWRAP20 rappresenta un’azione concreta di sviluppo sostenibile ed è parte del progetto NOP (No-Plastic Program) nell’ambito del più ampio programma aziendale IMA ZERO.

 

4 maggio 2022, Milano – IMA, con l’avvolgitrice HYWRAP20 di IMA BFB, ha vinto il premio Best Packaging 2022 durante la fiera IPACK-IMA.

La HYWRAP20 è un’avvolgitrice progettata e costruita per soddisfare le esigenze di velocità medio-alte e garantire estrema precisione, alto livello qualitativo dell’avvolgimento e possibilità di lavorare diversi materiali.

Grazie alle sue caratteristiche legate alla sostenibilità e all’innovazione, la HYWRAP20 è stata selezionata tra i vincitori nella categoria “Innovazione e Tecnologia” del Best Packaging Award 2022, riconoscimento che mira a promuovere soluzioni di packaging e imballaggio, comprese macchine e sistemi per il confezionamento, innovativi o migliorativi per il mercato nazionale.

La giuria ha dichiarato di aver selezionato questa soluzione come vincitrice per la “grande flessibilità, che permette alla HYWRAP20 di lavorare diversi tipi di materiali, senza dover cambiare configurazione o apportare modifiche”. È stato ritenuto vincente il concetto strategico di fondo: “con questo progetto, IMA non sta fornendo semplicemente una macchina, ma soprattutto un servizio altamente performante”.

Avvolgitrice HYWRAP20 

Il nome di questa soluzione vincente nasce dall’idea di creare una macchina flessibile in grado di adattarsi a ogni tipo di materiale, a prescindere dai requisiti del packaging finale.

La HY(BRID)WRAP20 è una soluzione ibrida adatta ad avvolgere astucci con carta, materiali tradizionali in polipropilene (OPP), film compostabili e riciclabili, senza necessità di cambiare la sua componentistica a seconda del materiale impiegato.

Nel caso, ad esempio, di avvolgimento con carta, la macchina non necessita di gruppi di incollatura esterni. Questi gruppi renderebbero poco precise le aree di incollatura e aumenterebbero la quantità di colla necessaria per la saldatura, nonché i consumi e le necessità di manutenzione.

La colla, dunque, è incorporata in quantità minima sul foglio di carta, solo nelle aree di sovrapposizione dei lembi per la chiusura del pacchetto.

L’avvolgitrice HYWRAP20 è stata progettata per essere una macchina versatile, dalle grandi potenzialità, ripensata nelle funzioni e nel design rispetto alle avvolgitrici tradizionali.

Si contraddistingue per la facilità d’uso da parte degli operatori, per la possibilità di avvolgere con carta e materiali sostenibili senza dover apportare modifiche alla macchina, per la riduzione dei consumi, per la qualità delle confezioni prodotte e per la sua struttura compatta e accessibile.

Il design si presenta più pulito, leggero e le sue caratteristiche evidenziano notevoli miglioramenti rispetto alle avvolgitrici precedenti.

  • Il porta-bobina del materiale di avvolgimento e il porta-nastrino da strappo (che serve per facilitare l’apertura della confezione) sono posizionati in maniera ergonomica, ovvero non più in basso, dove era difficile caricarle ma ad altezza comoda per l’operatore.
  • Le zone di lavoro che sono state rese maggiormente ergonomiche e accessibili e consentono costante visibilità al flusso del prodotto, facilitando l’intervento da parte dell’operatore in caso di errori e inceppamento dei materiali.
  • La struttura a balcone è molto pulita e i motori sono tutti posizionati nell’area retrostante la macchina, dietro al quadro elettrico. Anche questo facilita enormemente l’intervento nel caso di inceppamenti di carta e prodotto.
  • I motori brushless dedicati a ogni movimentazione garantiscono la velocità e rendono l’avvolgimento del prodotto estremamente preciso.
  • Il bypass del prodotto si effettua direttamente attraverso la macchina e consente di evitare l’impiego di nastri esterni, se il prodotto non deve essere avvolto. Anche questo aiuta a contenere i consumi, la manutenzione e gli ingombri a favore di una soluzione molto richiesta e più efficiente.
  • La modularità dell’uscita macchina consente di configurare quest’area in funzione della tipologia di prodotto da trattare e del tipo di risultato desiderato a livello di chiusura dei lembi laterali (uscita a tamponi, uscita a nastri laterali, uscita con doppia sezione a caldo e a freddo per trattare carta ad alta velocità).
  • Il trasporto del prodotto con cinghia dentata mantiene i prodotti a passo ed è particolarmente adatto a confezioni cosmetiche.
  • La giunzione automatica delle bobine consente di effettuare automaticamente il raccordo tra la bobina di scorta e quella in esaurimento, con scarto automatico dei fogli iniziali che non sarebbero utilizzabili. Questo garantisce massima autonomia, efficienza e riduzione degli scarti.
  • Le regolazioni macchina possono essere fatte in maniera automatica in funzione delle dimensioni del prodotto da trattare.

La grande scelta di allestimenti, grazie a una vasta gamma di gruppi opzionali, consente di rivolgerci a tutti i settori di sbocco dal cosmetico, all’alimentare, al farmaceutico.

 

IMA ZERO

La macchina avvolgitrice HYWRAP20 rientra nel progetto IMA ZERO, in particolare nel NOP (No-Plastic Program), ovvero una delle quattro categorie in cui IMA ZERO è declinato, insieme a LOW (Low-Impact Program), E-MOB (Sustainable Mobility) e YOU (Human-Centric Program).

IMA ZERO è l’evoluzione dell’impegno di IMA verso lo Sviluppo Sostenibile: il suo obiettivo principale è quello di minimizzare l’impatto ambientale della produzione industriale, promuovendo e creando un ambiente lavorativo e di vita che metta sempre le persone e la biodiversità al centro.


IMA BFB

IMA BFB vanta una lunga tradizione nella progettazione e nella produzione delle macchine per il fine linea e il packaging secondario. Le sue macchine fascettatrici, avvolgitrici, incartonatrici, sistemi di movimentazione robotizzati, pallettizzatori e depallettizzatori ricoprono un’ampia gamma di velocità e si adattano a diversi mercati ed esigenze di linea.

Le macchine di IMA BFB sono caratterizzate da un ridotto impatto ambientale e da una grande accessibilità, nonché attenzione al dettaglio, altro aspetto fondamentale della filosofia produttiva della Divisione.

Contatti

Per qualsiasi informazione,