IMA sta caricando

IMA ZERO.

IMPACTING PRESENT, AFFECTING FUTURE.

IMA ZERO è il fondamento del nostro programma di sviluppo sostenibile.

Include le iniziative già in atto e quelle che stiamo attualmente implementando.

Il progetto nasce per raggiungere l’’obiettivo di sostenibilità: ridurre al minimo l’impatto ambientale nella produzione industriale e promuovere e creare un habitat di lavoro e di vita che metta sempre le persone al centro.

Risultati economici e benefici sociali sono obiettivi complementari con cui abbiamo da sempre costruito valore per la nostra azienda, per i clienti, i nostri dipendenti, i fornitori e per la comunità.

Sappiamo che, per procedere sul nostro cammino di crescita, è necessario reindirizzare la nostra mentalità verso più grandi e nuovi obbiettivi. In questo momento storico, abbiamo il dovere di farlo non solo per il nostro business, ma soprattutto per l’ambiente e per la società in cui viviamo e operiamo: IMA ZERO senza dubbio rappresenta e incarna il volere e la dedizione del Gruppo per cambiare e dare un impatto positivo ed ecologico.

Partendo dall’innovazione, IMA ZERO è la nostra promessa di realizzare prodotti, processi produttivi e servizi, concependoli con una rinnovata logica di sostenibilità e della consapevolezza che il nostro impegno di oggi contribuirà a formare il mondo di domani.

Secondo l’Agenda 2030, l’obiettivo delle Nazioni Unite è quello di giungere ad un mondo senza guerre, eccessive disuguaglianze, fame e discriminazione razziali o di genere. Per fare ciò, è necessario trovare un equilibrio tra la necessità di produrre per generare ricchezza condivisa e e la necessità di conservare il pianeta su cui viviamo.
IMA ha fissato i suoi futuri obiettivi con questa promessa in mente.

IMA vuole perseguire i più alti standard qualitativi, adottando le migliori pratiche per la salute e la sicurezza dei propri lavoratori e minimizzando l’impatto ambientale. In funzione di questo obiettivo, ha ottenuto le seguenti certificazioni: UNI EN ISO 9001:2015 – sistema di gestione della qualità; UNI EN ISO 45001 – sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro; UNI EN ISO 14001 – sistema di gestione ambientale.

Come base della sua politica di sostenibilità, IMA considera:
– I Sustainable Development Goals (SDGs) dell’ONU, individuando quelli più rilevanti per la propria catena del valore;
– le esigenze espresse dai propri clienti e dai mercati, soprattutto con riferimento alle caratteristiche di sostenibilità che il packaging richiederà sempre più in futuro;
– le partnership locali e globali, per lo sviluppo di tecnologie e soluzioni, e per favorire l’empowerment economico e sociale delle comunità coinvolte.

IMA ZERO Updates

keyboard_arrow_left keyboard_arrow_right

Codice etico e Best Practices

IMA pone come base della sua politica di sostenibilità gli obbiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, i bisogni espressi dai propri clienti e dai mercati (soprattutto in riferimento alle caratteristiche legate al packaging) e partnership locali e globali. Il Codice Etico stabilisce le responsabilità sociali e ed etiche alle quali tutto il Gruppo IMA deve partecipare. È un importante strumento per implementare l’etica internamente ed esternamente all’azienda.

IMA ha inoltre implementato una serie di sistemi manageriali certificati, progettati per creare valore in modo sostenibile. Lo scopo è interpretare le esigenze dei consumatori finali perseguendo le migliori pratiche e gli standard di qualità per la salute e la sicurezza dei suoi lavoratori.

Impegno sociale: dal Locale al Globale

Le politiche aziendali tengono a mente non solo l’individuo come risorsa umana ma il mondo in generale. Da qui, la partecipazione in numerosi progetti e iniziative sia con governi e organizzazioni regionali che nazionali; da un piano regionale di mobilità sostenibile per facilitare la circolazione dei dipendenti della sede IMA alla cooperazione con il governo nazionale, organizzazioni di volontariato ed enti di sviluppo internazionale per garantire e promuovere uno sviluppo economico e sociale sostenibile. In particolare, IMA ha avviato nel 2015 un accordo di collaborazione con FAO (Organizzazione per l’alimentazione e l’agricoltura della Nazioni Unite) per la diffusione della cultura del packaging, con impatti sull’igiene and conservazione degli alimenti, contribuendo così alla riduzione dello spreco alimentare.

Impronta Ecologica (Carbon Footprint)

La sostenibilità è un modo di lavorare per IMA, ci sforziamo per continuare a migliorare le prestazioni ambientali per le nostre soluzioni di processo e packaging. L’obbiettivo finale è minimizzare progressivamente l’impatto ecologico.

Oltre ai pannelli fotovoltaici e ai collettori solari installati in alcuni edifici aziendali, la politica della bioedilizia adottata per le strutture di nuova costruzione, IMA S.p.A. ha inoltre avviato nel 2020 un progetto con Valle Morosina S.p.A., azienda generatrice di crediti di carbonio certificati dovuti alla fotosintesi della comunità vegetale terrestre ed acquatica e alla produzione biologica di attività di acquacultura (allevamento estensivo di pesci) che avvengono negli spazi delle valli Morosina e Ghebo Storto (Laguna Sud di Venezia): in particolare, IMA ha acquistato crediti di carbonio in numero pari alla completa compensazione delle sue emissioni dirette (dovute all’utilizzo di combustibili e refrigeranti) ed indirette (dovute all’utilizzo di energia elettrica). 

 

 

Materiali rinnovabili

Come produttore di macchine automatiche di lavorazione e confezionamento, IMA non può che costantemente sottolineare l’esigenza di trovare materiali rinnovabili differenti, sia per l’interesse del Gruppo, sia per garantire ai nostri clienti, partner e fornitori il più alto e più efficiente livello di produttività.

L’azienda ha così alzato l’asticella per portare una più ampia e sistematica introduzione di materiali ecosostenibili. Abbiamo intrapreso numerosi progetti di ricerca in collaborazione con enti accademici e di settore e prendiamo parte ad assegni di ricerca per acquisire sempre più competenze sui materiali di imballaggio.

PIÙ SOLUZIONI SOSTENIBILI
MENO PLASTICA IN PRODOTTI E PROCESSI

NOP (No-Plastic program) per promuovere l’utilizzo di materiali eco-friendly e ridurre la plastica nei packaging prodotti dalle nostre macchine.

Significa promuovere la ricerca di materiali ecosostenibili come sostituti alla plastica per i packaging prodotti con le macchine IMA.

Con questi obiettivi IMA ha costituito OPENLab, “il primo Network di ricerca al mondo interamente dedicato allo sviluppo di materiali da imballaggio eco-compatibili”Alberto Vacchi, CEO e Presidente.

OPENLab è il network di laboratori tecnologici e area test del Gruppo IMA, dedicato alla ricerca su materiali, tecnologie e processi di ottimizzazione della produzione sostenibili.

Grazie all’implementazione delle più moderne infrastrutture digitali, insieme a spazi di think-tank, ambienti dedicati alla generazione di nuove idee e alla prototipazione di materiali, puntiamo a costruire una connessione tra conoscenze e competenze provenienti dalle macchine, dalla produzione di packaging e dai clienti.

L’obiettivo principale dei laboratori è quello di trovare materiali alternativi alla plastica, fondendo studi, sperimentazioni e attività di sviluppo industriale sui materiali e includendo tutte le fasi di laboratorio, dal design all’ingegnerizzazione, di prodotti e processi.

Oltre alle aree di test dedicate, ogni laboratorio è dotato di strumenti all’avanguardia e di alta precisione, in grado di studiare e analizzare oltre 1.000 campioni all’anno.

Grazie al team di esperti dell’OPENLab – con background specifico nello studio dei materiali, macchine e processi di packaging – è possibile verificare e valutare eventuali guasti tecnici che impediscono un uso improprio dei materiali sulle macchine per il packaging.

Nel periodo 2017-2021, più di 3.800 strutture di film sono state analizzate in laboratorio e più di 400 film testati. L’obiettivo è la creazione di un potente database contenente le composizioni e le prestazioni di tutti i materiali in relazione alle diverse macchine.

OPENLab è sicuramente un simbolo di innovazione per IMA e un punto di riferimento per la sostenibilità.

IMA Sensing Future Magazine

IMA Sensing Future No.02 is now online!

The Group’s digital magazine embracing projects and visions of the future.
Innovative processing & packaging manufacturing, new materials, digitalization and sustainability. Enjoy your reading!

PIÙ IMPEGNO, MENO IMPATTO AMBIENTALE

LOW (Low plastic program) è il nostro impegno nello sviluppo continuo di processi sostenibili per preservare le risorse.

Nel corso degli anni, abbiamo incorporato questo concetto sia nella nostra organizzazione che nelle nostre politiche di sviluppo, per una costante adozione e concezione di tecnologie innovative a basso impatto:
– Abbiamo fissato standard di consumo idrico ed elettrico per tutte le nostre nuove linee, sviluppando metodi di produzione innovativi.
– I nuovi impianti IMA sono progettati per utilizzare risorse energetiche rinnovabili e per ridurre al minimo gli sprechi e i consumi.

Sostenibilità ambientale – policy ambientale globale

Attraverso investimenti in ricerca e sviluppo per l’innovazione sostenibile, l’Azienda vuole minimizzare l’impatto ambientale.

In particolare, si impegna a favorire risorse rinnovabili, il riciclo e il riutilizzo in modo da ridurre l’inquinamento derivato dalle emissioni atmosferiche, così come a gestire in maniera consapevole gli scarti e i rifiuti.

Gestione dell’energia

IMA si impegna a ridurre il consumo energetico attraverso diversi modi concreti, come l’adozione di un comportamento responsabile da parte del personale, investimenti in installazioni efficienti o a basso consumo, macchine, dispositivi, sistemi di controllo e l’uso di risorse rinnovabili.

Nel 2020, considerando il Gruppo IMA nel mondo, sono state risparmiate 8,647.8 ton CO2eq di emissioni indirette.

In particolare, in Italia il Gruppo ha implementato un’espansione graduale del numero di stabilimenti la cui elettricità è certificata come rinnovabile secondo specifiche garanzie di origine (Guarantees of Origin – GO).

Inoltre, l’Azienda promuove la generazione di elettricità rinnovabile da installazioni fotovoltaiche e la produzione di energia termica rinnovabile attraverso l’uso di collettori solari, risparmiando sul consumo del metano.

Uno dei maggiori obiettivi per gli anni futuri riguarda il rispetto dell’eco-sostenibilità nella costruzione di nuovi edifici.

PIÙ POTENZA, MENO EMISSIONI

E-MOB (sustainable mobility program) rappresenta l’investimento nella ricerca di nuove soluzioni e tecnologie per la mobilità sostenibile.

Veicoli elettrici e ibridi portano alla riduzione delle emissioni e alla conservazione dell’ambiente. Il più grande investimento dell’azienda è stata l’acquisizione di IMA AUTOMATION ATOP, un’eccellenza italiana nelle linee di produzione di motori a trazione elettrica, supportata dall’ultima acquisizione di IMA AUTOMATION FASP che completerà il portafoglio di soluzioni ad alta tecnologia fornite da IMA.

Tre ulteriori progetti interni E-MOB: Bike to work, Integrated Mobility CityBus e stazioni di ricarica elettrica.

Bike to work

Bike to work è un progetto locale che mira a disincentivare l’uso del trasporto privato, favorendo l’uso della bicicletta e di altri mezzi di trasporto nel rispetto dell’ambiente attraverso incentivi chilometrici per i trasferimenti casa-lavoro.
Sostiene attivamente diverse iniziative per sviluppare la mobilità sostenibile con maggiore sicurezza per la bicicletta, aumentando la consapevolezza nei cittadini permettendo loro di fare scelte di mobilità consapevoli.

CityBus

Nell’ambito del progetto E-mob, il Gruppo ha concordato l’acquisto di biglietti annuali personali, totalmente a carico dell’azienda validi per le aree in cui la società ha la sua sede.
Il progetto mira a ridurre l’uso di mezzi di trasporto personali, favorendo il trasporto pubblico per la riduzione delle emissioni.

Stazioni e-charging

Per promuovere una mobilità più sostenibile, IMA ha installato nei suoi stabilimenti italiani delle stazioni di ricarica elettronica gratuite per auto elettriche e ibride. Ogni stazione di e-charging ha due punti di ricarica, questo permette ai dipendenti di continuare a ricaricare le loro auto mentre sono al lavoro, ottimizzando i tempi di attesa. In questo modo, il Gruppo incoraggia i propri dipendenti a utilizzare mezzi di trasporto elettrici e ibridi, rappresentando un ulteriore passo avanti orientato verso un futuro più “elettrico” per sostenere la lotta ai cambiamenti climatici.

 

PIÙ ATTENZIONE ALLA QUALITÀ DELLA VITA
PIÙ QUALITÀ NEL LAVORO

YOU (human centric program) significa rimettere le persone al centro di ogni iniziativa. Promuoviamo il benessere delle nostre risorse, fuori e dentro il Gruppo. 

Attraverso diversi progetti sociali, per le pari opportunità e l’economia sostenibile, ci battiamo per migliori condizioni di lavoro e di vita. Nel 2020, ancora una volta, IMA ha vinto il premio internazionale ‘Top Employer Italia”, che certifica il massimo impegno del Gruppo nel garantire il benessere dei propri dipendenti e collaboratori.

Complessivamente, nel 2021, sono state fornite circa 118.000 ore di formazione, aumentando di circa il 20% ogni anno dal 2012. A livello globale, il numero medio di ore di formazione per dipendente è stato di 19,28 ore.

Le pari opportunità sono un valore fondamentale per IMA e in un contesto industriale che, per storia e tradizione, tende ad assumere meno donne, possiamo affermare con orgoglio che la popolazione femminile rappresentano il 18% della forza lavoro totale. Per assicurare lo sviluppo professionale delle donne, grazie al progetto “IMA – Mainstreaming Actions”, circa 600 donne hanno partecipato a sessioni in aula, project works e coaching individuale su temi quali le pari opportunità, la cultura della diversità di genere nelle organizzazioni, le modalità di conciliazione vita-lavoro e le tecniche di leadership e gestione delle emozioni.

IMA promuove l‘inclusione, l’integrazione, le pari opportunità e la reciprocità come elementi che possono valorizzare la diversità, rimuovendo gli ostacoli economici e sociali che limitano la libertà dell’individuo.