Utilizziamo cookie tecnici e, previa prestazione di consenso, cookie di profilazione di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Proseguendo la navigazione, cliccando o toccando un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner si presta il consenso all’uso di tutti i cookie. Per maggiori informazioni o negare il consenso.
IMA sta caricando

Progetti e Parnership

Attraverso partnership e collaborazioni con enti privati e università, IMA supporta lo sviluppo di progetti, idee e soluzioni innovative in ambito manufacturing 4.0

IMA è presente in 80 Paesi nel mondo con oltre 41 stabilimenti produttivi.

Il Gruppo è attivo a livello internazionale nella collaborazione con aziende, istituzioni, Centri di Ricerca, Università e realtà del settore manifatturiero.

Il Gruppo vanta numerose Progetti, Partnership e Collaborazioni di prestigio con lo Scopo di contribuire all’avanzamento tecnologico e incrementare costantemente la qualità del proprio prodotto finale.

Le competenze che IMA mette in campo nello sviluppo dei progetti includono la valutazione di materiali, prodotti e processi, e la loro ottimizzazione e sviluppo. In questo modo il Gruppo è in grado di creare valore e supportare i propri partner nella ricerca di innovazioni eco-efficaci.

Esplora i Progetti e le Partnership di IMA.

IMA è partner di BI-REX (Big Data Innovation& ResearchExcellence), fabbrica di tecnologia per le imprese e consorzio che raggruppa 57 attori tra Università, Centri di Ricerca e Imprese del territorio nazionale il cui obiettivo è la creazione di un innovativo e all’avanguardia impianto pilota/laboratorio (ospitato presso la Fondazione Golinelli di Bologna).

Bi-Rex nasce, all’interno di uno spazio di 2400 metri quadrati, per aiutare piccole e medie imprese nella creazione e nel lancio di oltre trenta progetti ad alta vocazione tecnologica.

Protagoniste differenti tipologie di innovazioni: dai big data alla robotica, dall’automazione dei sistemi alla tracciabilità dei prodotti, passando per il biomedicale, l’economia circolare e la diagnostica predittiva.

IMA è partner di I-MECH, consorzio europeo costituito da oltre 30 realtà di matrice industriale o universitaria e nato per colmare il divario tra i risultati della ricerca e la migliore pratica industriale nel controllo del movimento intelligente per i sistemi meccatronici intelligenti.

I-MECH mira a rafforzare la competitività industriale europea (attraverso la progettazione e l’implementazione di sistemi meccatronici intelligenti), migliorare le prestazioni, ridurre del 50% le tempistiche previste nello sviluppo dei sistemi di controllo per le applicazioni meccatroniche.

Obiettivi del progetto:

  • la creazione di tecniche per l’impiego di metodi avanzati basati su modelli per la progettazione, il controllo in tempo reale e l’autodiagnosi dei sistemi ciber-fisici
  • lo sviluppo di uno strato di strumentazione intelligente che raccolga sensori e/o informazioni visive utilizzando sensori intelligenti cablati e wireless per migliorare le prestazioni ottenibili del sistema
  • l’implementazionedi blocchi modulari di controllo del movimento unificati, hardware e software, implementando un paradigma dell’architettura orientata ai servizi per creare una piattaforma di controllo del movimento aperto

IMA e
MASSACHUSETTS
INSTITUTE OF
TECHNOLOGY (MIT)

IMA è Partner ufficiale del MIT (Massachusetts Instituteof Technology) la più importante tra le università al mondo per la ricerca applicata, con sede a Cambridge.

IMA è parte attiva dell’Industrial Liaison Program (ILP), la speciale membership proposta dal MIT alle aziende per la creazione di innovazione, potenziamento delle collaborazioni tecnologiche e ampiamento del business di riferimento.

I vantaggi principali per IMA grazie alla nascita di questa Partnership:

  • accesso alle risorse dell’Istituto (attività, servizi e network)
  • accesso “start-up community” (ecosistema di oltre 1600 imprese neonate) con possibilità di sponsorizzazione e accelerazioni
  • accesso ai tavoli di discussione con ricercatori e KeyOpinion Leader

All’interno dell’intesa siglata la possibilità di coinvolgere appartenenti del MIT (docenti o ricercatori) per effettuare attività di ricerca su progetti IMA (tramite periodi concordati di soggiorno e collaborazioni continuative all’interno degli stabilimenti del Gruppo).

IMA e
MIT DESHPANDE
CENTER FOR TECHNOLOGICAL INNOVATION

IMA è partner del MIT Deshpande Center for Technological Innovation, Centro di ricerca di Cambridge votato all’innovazione tecnologica.

Obiettivo del MIT Deshpande Center è supportare giovani e talentuosi ricercatori nello sviluppo di  tecnologie innovative e nella loro successiva introduzione nel mercato.

Le innovazioni sviluppate trovano applicazione nei più diversi settori, quali ad esempio salute, tecnologia dell’informazione ed energia.

Il Centro assegna borse di ricerca e supporta il lavoro dei membri nell’individuazione di potenzialità tecnologiche per avvantaggiare la società, trasformare mercati e industrie e migliorare la qualità della vita delle persone.

IMA e
MXD DIGITAL
MANUFACTURING
INSITUTE

IMA è partner di MxD, Digital Manufacturing Institutee CompetenceCenter con sede a Chicago.

MxDriunisce dal 2014 partner universitari, industriali, startup e strutture governative americane per agevolare le imprese nelle sfide legate all’avanzamento tecnologico. L’Institutesi pone l’obiettivo di guidare il futuro digitale del comparto produttivo, introducendo nuove tecnologie e rendendo più agili e competitive le industrie del settore.

Grazie alla Partnership nata con MxD, IMA si avvantaggia di numerose risorse dell’Istituto:

  • workshop (sessioni indirizzate alla ricerca di soluzioni tecnologiche ai problemi produttivi)
  • progetti (dove le soluzioni individuate trovano applicazioni concrete e risultati tecnici)
  • strutture (ambienti nativi per favorire collaborazioni tra diverse realtà in ambienti demo)

IMA e
ROSSINI PROJECT

IMA è partner del Progetto Rossini, programma lanciato nell’ottobre del 2018 e finanziato grazie ai fondi per la ricerca e l’innovazione di Horizon2020.

L’iniziativa mira a progettare e sviluppare piattaforme modulari scalabili, all’avanguardia e intrinsecamentesicure per l’implementazione di collaborazioni uomo-robot (HRC) all’interno dei flussi produttivi.

Tramite la combinazione di tecnologie innovative per il rilevamento, attuazione e controllo (e l’integrazione di queste in ambienti di sviluppo aperto) il Progetto Rossini punta alla creazione di strumenti per incentivare la diffusione di applicazioni HRC uomo-operatore, per aumentare la qualità del prodotto, la flessibilità e la produttività.