Utilizziamo cookie tecnici e, previa prestazione di consenso, cookie di profilazione di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Proseguendo la navigazione, cliccando o toccando un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner si presta il consenso all’uso di tutti i cookie. Per maggiori informazioni o negare il consenso.
IMA sta caricando
Pubblicato il 25/10/2019

ILAPAK Italia inaugura la nuova sede di Foiano della Chiana, Arezzo

Con l’inaugurazione della nuova sede di oltre 6mila metri quadri a Foiano della Chiana, Arezzo, continua il percorso di crescita di ILAPAK Italia, società del Gruppo IMA, che produce macchine confezionatrici verticali per il packaging primario nel settore food con utilizzo di materiale flessibile. Il Gruppo ILAPAK, che conta altre sedi in Italia (Bologna), Svizzera, Germania, Stati Uniti e Cina, è stato acquisito da IMA nel 2013 e ha un volume d’affari in crescita negli ultimi anni.

La nuova sede di ILAPAK Italia a Foiano della Chiana occupa circa 100 dipendenti ed è stata progettata nel rispetto dell’ambiente che la circonda: si tratta infatti di un edificio in grado di assicurare, grazie a precise scelte impiantistiche, ridotti consumi energetici, salubrità degli ambienti e massima attenzione alla sicurezza e al benessere dei dipendenti. Dai pannelli fotovoltaici al sistema domotico con stazione meteo, dall’utilizzo di luci a basso consumo energetico all’illuminazione esterna crepuscolare, tutto è pensato per assicurare efficienza e comfort.

Nello sviluppo del progetto si è tenuta in forte considerazione l’ecosostenibilità ambientale: l’azienda è infatti plastic-free e molto attenta alla riduzione dei consumi. I piani ecoaziendali sono condivisi con i dipendenti.

ILAPAK Italia, così come le altre società del Gruppo IMA, presta molta attenzione alle nuove esigenze dei clienti: sono in corso test su film riciclabili (carta) e biodegradabili (in futuro sono previsti anche su film ecocompatibili), nonché progetti di macchine con un’elettronica orientata al risparmio energetico, al fine di produrre soluzioni per imballi sostenibili, nell’ottica di una strategia che combina obiettivi aziendali e di sostenibilità.

Al taglio del nastro alla presenza di Alberto Vacchi, Presidente e Amministratore Delegato di IMA, e di Francesco Sonnati, Sindaco di Foiano della Chiana, ha fatto seguito la visita al nuovo stabilimento. Dopo il benvenuto di Fabio Agnoletti, Site Manager di ILAPAK Italia, e la proiezione del video “Un cammino verso un’azienda ecosostenibile”, si sono susseguite le testimonianze di Stefano Cataudella, Presidente del Cda del Gruppo ILAPAK, Klaus Peters, Amministratore Delegato del Gruppo ILAPAK, e di Francesco Sonnati, Sindaco di Foiano della Chiana.

L’inaugurazione si è conclusa con l’intervento di Alberto Vacchi, Presidente e Amministratore Delegato di IMA, che ha dichiarato: “Siamo lieti di inaugurare la nuova sede di ILAPAK Italia che si inserisce nella filosofia del Gruppo centrata sulla sostenibilità, quale valore condiviso e imprescindibile per affrontare le sfide globali. L’innovazione nel processo produttivo e nei prodotti procede di pari passo con la sostenibilità e il rispetto dell’ambiente in cui viviamo ed operiamo. Nei prossimi mesi punteremo in particolare su IMA NOP (No Plastic), progetto al servizio del packaging che impiega nuovi materiali ecocompatibili. Il Gruppo ha già sviluppato, in collaborazione con i maggiori player del mercato, alcune soluzioni estremamente innovative, anticipando così le esigenze del mercato di riferimento. Questo progetto testimonia la sensibilità ambientale di IMA e il forte impegno nell’innovazione che, da sempre, contraddistingue il Gruppo”.

Fabio Agnoletti, Site Manager di ILAPAK Italia, ha commentato: “Siamo molto orgogliosi di questa nuova sede, realizzata nel rispetto della sostenibilità ambientale, che rappresenta per noi un punto di svolta verso nuovi traguardi. Siamo felici di far parte del Gruppo IMA, leader mondiale nel settore della meccanica avanzata e dell’automazione industriale. Ringraziamo i vertici di IMA per la fiducia accordataci e ci impegneremo per portare avanti in Val di Chiana gli obiettivi e i principi del Gruppo. Solo un’azienda sensibile al futuro dell’ambiente, potrà progettare macchine automatiche per un packaging ecosostenibile”.

Galleria fotografica

Altre News

keyboard_arrow_left keyboard_arrow_right