Privacy settings

Utilizziamo cookies tecnici, necessari per il corretto funzionamento del sito, cookies statistici e cookies di marketing (inclusi cookies di terze parti), al fine di mostrarti offerte e pubblicità basate sui tuoi gusti e preferenze. Per maggiori informazioni puoi consultare la nostra Privacy Policy. I cookies statistici e i cookies di marketing (inclusi cookies di terze parti) sono utilizzati esclusivamente con il tuo consenso. Cliccando “Seleziona tutto e acconsenti” consenti il trattamento dei cookies statistici e di marketing (inclusi cookies di terze parti).

Per personalizzare le tue impostazioni privacy, seleziona le tue preferenze tra le caselle qui sotto e clicca “Applica la selezione”. Ti ricordiamo per puoi modificare le tue impostazioni privacy in qualsiasi momento e disattivare i cookies, seguendo le istruzioni riportate nella Privacy Policy.

Show preferences Select all and accept
IMA sta caricando
Pubblicato il 12/10/2017

Donald Norman al Museo del Patrimonio Industriale di Bologna

E.R.-AMIAT (Emilia-Romagna Advanced Mechanics and Industrial Automation Technology), associazione senza scopo di lucro che persegue finalità di interesse internazionale nel campo della condivisione della conoscenza e dello sviluppo del sapere tecnico scientifico, di cui fanno parte IMA e le maggiori realtà del territorio attive nel settore della meccanica avanzata e dell’automazione industriale, è lieta di promuovere l’incontro

“Design Driven Transformation. L’impatto delle nuove tecnologie
sui problemi sociali, formativi ed occupazionali”

 L’evento avrà luogo il 13 ottobre 2017 alle ore 16.30 presso la sala Auditorium del Museo del Patrimonio Industriale di Bologna.

Protagonista dell’incontro Donald Norman, tra i maggiori esponenti a livello mondiale nel campo dello studio della User Experience e dell’interattività uomo-macchina in sistemi tecnologici complessi. Professore emerito presso il MIT (Massachusetts Institute of Technology), Donald Norman rappresenta una delle personalità di spicco nell’interaction design, dopo averne cambiato per sempre i paradigmi. È stato vicepresidente del gruppo di ricerca sulle tecnologie avanzate per la Apple Computer, dirigente alla Hewlett Packard e alla U Next. È autore di numerosi libri e ricerche, nonché di vari articoli tradotti in più di dodici lingue. Il suo libro ‘La caffettiera del masochista’ è uno dei saggi di design più conosciuti al mondo.

Altre news

keyboard_arrow_left keyboard_arrow_right