Utilizziamo cookie tecnici e, previa prestazione di consenso, cookie di profilazione di terze parti, per consentire la fruizione ottimale del sito. Proseguendo la navigazione, cliccando o toccando un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner si presta il consenso all’uso di tutti i cookie. Per maggiori informazioni o negare il consenso.
IMA sta caricando

Politica globale: comunità e sviluppo della conoscenza

L’impegno sociale di IMA fa leva su un concetto fondamentale: la responsabilità dell’industria nei confronti della società e del mondo è sia espressione della volontà dei vertici, sia elemento di identità di tutti i lavoratori dell’impresa.

Per questo, IMA promuove il coinvolgimento dei dipendenti in programmi e iniziative di cittadinanza d’impresa e di Corporate Social Responsibility. Il Gruppo applica la stessa filosofia negli stabilimenti situati in tutte le aree geografiche, promuovendo progetti educativi e di sensibilizzazione rivolti al personale delle aziende acquisite per aumentare il livello di consapevolezza e di identificazione delle nuove strutture.

Il territorio, inteso come il tessuto economico-sociale in cui IMA è nata e cresciuta o nel quale si trova oggi a operare, è un elemento strategico per l’attività del Gruppo. Tra territorio e impresa c’è infatti un continuo interscambio di conoscenze, esperienze e ricchezza (non solo economica) che rende il rapporto tanto inscindibile quanto interdipendente. Il successo di IMA passa necessariamente dalla tutela del benessere della comunità in cui opera. Per questo il Gruppo è impegnato a promuovere e sostenere programmi con finalità sociali, di educazione, istruzione e cultura, con un’attenzione particolare a quella tecnica; IMA punta allo sviluppo di relazioni solidali con la propria rete di subfornitura fatta di piccole imprese e artigiani, per generare economie di scala anche in realtà frammentate.

 

INIZIATIVE DI SOSTEGNO ALLE COMUNITÁ

Le società del Gruppo IMA contribuiscono a diversi progetti culturali e sociali sia nei propri territori che a livello internazionale. Nel corso del 2018, le società del Gruppo hanno sostenuto numerose iniziative di carattere sociale, culturale, formativo e sportivo, erogando contributi e liberalità per una somma complessiva di 2.066.659 euro (+5,4% rispetto al 2017). In questo importo rientrano le risorse destinate ai progetti di responsabilità sociale, gli oneri sostenuti a favore dei dipendenti (come ad esempio per i gruppi sportivi aziendali o altre iniziative per la condivisione interna) e anche le quote versate dal Gruppo per aderire ad associazioni di rappresentanza o di settore.

 

SPORT E SOCIALE

Antoniano Onlus – “Progetto Famiglie”

In occasione del Natale 2018, IMA ha rinnovato il suo supporto al Progetto Famiglie di Antoniano Onlus, che prosegue la sua attività di sostegno alle famiglie in difficoltà, affrontando le emergenze e promuovendo anche percorsi di emancipazione economica e sociale. Grazie al contributo di IMA, nel corso del 2019, Antoniano Onlus potrà sostenere 20 famiglie (circa 80 persone, di cui 42 bambini).

www.onlus.antoniano.it

FID (Fare Impresa in Dozza)

IMA, insieme ad altre due importanti aziende del settore, sostiene economicamente “Fare Impresa in Dozza”, una piccola impresa meccanica che impiega i detenuti, situata all’interno della Casa Circondariale Dozza di Bologna. Nel corso del 2018, la struttura ha ospitato diversi detenuti per stage e periodi di formazione, nel quadro di un percorso formativo dedicato a 12 detenuti che entro il 2019 entreranno a far parte dell’organico di FID. Tutti i partecipanti hanno raggiunto gli obiettivi didattici della formazione. 

Lions Club of Juhu e Riddhi Siddhi Charitable Trust

In India, la società IMA-PG supporta il Lions Club of Juhu e il fondo Riddhi Siddhi, impegnati in progetti per l’educazione, lo sviluppo e il miglioramento delle condizioni di vita e di salute delle comunità in cui operano.

Associazione Libera

Nel 2018, IMA ha sostenuto due attività promosse da Libera. La prima è stata la “XXIII Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie” svoltasi il 21 marzo a Foggia e in contemporanea in altre piazze e luoghi d’Italia. L’evento è stato anticipato il 17 e 18 marzo da un incontro a Bari con i familiari delle vittime delle mafie.
Il secondo evento è stato il “Benfatto – Edizione 2018”, un viaggio a tappe lungo il territorio italiano intervallato da momenti di formazione. Fra aprile e giugno, Libera ha accompagnato nell’itinerario decine di giovani, esplorando con loro due temi in particolare: la cura della comunità e le nuove forme di economia.

www.libera.it

 

RICERCA E SALUTE

IMA sostiene vari progetti di ricerca scientifica e l’impegno di associazioni dedicate alla cura e alla salute delle persone, in Italia e in varie aree del mondo. Fra questi:

Beth Israel Deaconess Medical Center, Boston, Stati Uniti

Per il periodo 2018-2021, IMA ha deciso di sostenere il lavoro di ricerca di “Ultra-Precision Medicine”, condotto dal Professor Pier Paolo Pandolfi, MD, PhD presso il Cancer Center del BIDMC di Boston.

www.bidmc.org/research/research-by-department/pathology/laboratories/pier-paolo-pandolfi-lab

Médecins Sans Frontières

In occasione delle festività natalizie, IMA ha dato il suo sostegno al progetto di MSF per la prevenzione e la diagnosi precoce della malaria a Bili, nella Repubblica Democratica del Congo, dove questa malattia è ancora oggi la prima causa di mortalità nel paese: 75 bambini su 1.000 nati vivi non raggiungono il quinto anno d’età. Nel 2018 il programma sanitario a Bili si è rivolto a più di 180.000 persone, di cui circa 36.000 bambini sotto i 5 anni.
IMA, con la sua donazione, aiuta MSF a raggiungere e curare più di 5.000 bambini colpiti dalla malaria e ad assicurare a circa 800 bambini una terapia nutrizionale intensiva presso i Centri MSF.

www.medicisenzafrontiere.it

Abhilasha Foundation

ONG di Mumbai attiva nel campo dell’educazione, della salute e della sostenibilità, che fornisce anche corsi di formazione professionale e supporto a donne e a bambini in difficoltà.

 

SCUOLA, UNIVERSITÀ, FORMAZIONE, CULTURA TECNICA, DISTRETTO

Per i legami storici con il distretto a cui appartiene e per la necessità di affrontare le sfide future, IMA sostiene da sempre varie iniziative a sostegno della cultura tecnica industriale del territorio.

Associazione Amici del Museo del Patrimonio Industriale

Dal 1997 IMA è membro dell’Associazione, nata per consolidare e promuovere la cultura d’impresa e il legame tra realtà produttiva e mondo della formazione. L’Associazione supporta il Museo del Patrimonio Industriale di Bologna e i suoi progetti di formazione rivolti alle nuove generazioni, agevolando il dialogo fra imprese, scuole tecniche, università e istituzioni.
Nel 2018 l’Associazione Amici del Museo del Patrimonio Industriale ha promosso e sostenuto la realizzazione della Fabbrica del Futuro all’interno del Museo. Questa nuova realtà permetterà al visitatore di conoscere l’evoluzione delle tecnologie industriali, partendo dal passato e proiettandosi nel futuro.

www.amicidelmuseo.org

Corso di Laurea in Design del Prodotto Industriale

Il Corso di Laurea in Design del Prodotto Industriale, sostenuto economicamente da IMA, fa capo al Dipartimento di Architettura dell’Università di Bologna. Il corso ha come obiettivo la formazione di progettisti industriali che abbiano sia le conoscenze strumentali per lo sviluppo dei progetti, sia la capacità di contestualizzare all’interno di un’azienda le relative ipotesi di ingegnerizzazione, sviluppo e messa in produzione.

www.corsi.unibo.it

ESI (Economic Strategy Institute), Washington DC, Stati Uniti

ESI è un’organizzazione privata, senza fini di lucro, dedicata allo studio e allo sviluppo di strategie aziendali a livello globale. In particolare, l’attenzione dell’ente è concentrata sull’analisi di quelle strategie aziendali e nazionali che permettono alla globalizzazione di svilupparsi in condizioni di parità e di reciproco vantaggio. IMA sostiene un progetto che ha lo scopo di valutare le potenziali ricadute dell’Intelligenza Artificiale nel settore del manufacturing industriale e di individuare gli effetti delle tecnologie abilitanti sui trend di mercato. Fra i temi oggetto di studio, ci sono il cloud computing, il software Open Source e l’Intelligenza Artificiale con particolare riferimento al machine learning.

www.econstrat.org 

Fondazione Adriano Olivetti

L’8 e il 9 giugno 2018, in collaborazione con la Fondazione Adriano Olivetti, si è svolta a Torino la tavola rotonda “Focus: Adriano Olivetti”, giunta alla sua V edizione. L’evento, a cura di Michele Fasano, ha rappresentato un momento di confronto tra gli attori del mondo dell’economia responsabile. La visione di Olivetti è nota infatti per essere avveniristica e fonte di ispirazione per la creazione di modelli d’impresa all’avanguardia. Oggi le sue idee sono ritenute rilevanti all’interno del processo di digitalizzazione dell’Industria 4.0.

www.fondazioneadrianolivetti.it

 

CULTURA: MUSICA E ARTE

Da molto tempo IMA contribuisce a diverse iniziative artistiche e culturali, favorendo lo sviluppo della cultura e la realizzazione di importanti opere. Si tratta di progetti che hanno un valore storico e artistico, ma anche un particolare significato per il territorio a cui IMA è legata.

Fondazione Manzoni Factory

IMA ha sostenuto la stagione 2018/19 della Manzoni Factory. Il programma di convenzione permette ai dipendenti e ai collaboratori del Gruppo IMA di usufruire di sconti per l’acquisto di biglietti per la stagione 2018/19 della Manzoni Factory presso il Teatro Manzoni di Bologna.

www.auditoriumanzoni.it

 

AMBIENTE E SVILUPPO SOSTENIBILE

Fondazione Symbola

Dal 2017 IMA è associata a Symbola, la Fondazione per le Qualità italiane che promuove la soft economy, insieme a un modello di sviluppo orientato alla qualità. Uno degli obiettivi di Symbola è quello di mettere in rete soggetti diversi fra loro: organizzazioni, associazioni e personalità del mondo economico e imprenditoriale, della cittadinanza attiva, delle realtà territoriali e istituzionali e del mondo della cultura. Anche nel 2018, Symbola ha pubblicato il Rapporto GreenItaly, che ha trattato il tema green economy nazionale.

www.symbola.net

Il Progetto FAO per lo sviluppo del packaging alimentare nell’Africa Sub-sahariana

Dal 2015, IMA sostiene il progetto FAO con l’obiettivo di intervenire con le tecnologie appropriate per ridurre lo spreco alimentare. Nell’ambito di SAVE FOOD, nel 2015, il Presidente di IMA Alberto Vacchi ha firmato con Laurent Thomas, Assistant Director-General della FAO, l’accordo per l’esecuzione del progetto “Improving food packaging for small and medium agro-enterprises in Sub-Saharan Africa”.
Secondo le stime della FAO, infatti, un terzo di tutto il cibo prodotto nel mondo viene perduto. Il packaging può quindi giocare un ruolo strategico nella lotta contro la fame e la malnutrizione. Al progetto partecipa anche l’International Trade Centre (ITC) di Ginevra, centro per il commercio internazionale affiliato all’Organizzazione Mondiale del Commercio e alla Conferenza delle Nazioni Unite.
Il progetto ha organizzato un workshop regionale sul packaging che si è svolto il 10 settembre 2018 a Lusaka, Zambia, durante il World Export Development Forum (WEDF). Leader ed esperti del packaging industriale di diversi Paesi dell’Africa Sub-sahariana si sono riuniti per discutere e formulare raccomandazioni su come aumentare le soluzioni legate al packaging nel settore agroalimentare.
Nel corso del 2019, il progetto FAO-IMA finalizzerà le sue attività organizzando studi di fattibilità per la realizzazione di centri di packaging multiservizio in Paesi africani selezionati, e per lo sviluppo di linee guida che forniscano consulenza alle piccole e medie imprese agricole riguardo a selezione, funzionamento e manutenzione delle attrezzature di imballaggio.

Scopri tutti i progetti nel Bilancio di Sostenibilità »