Privacy settings

Utilizziamo cookies tecnici, necessari per il corretto funzionamento del sito, cookies statistici e cookies di marketing (inclusi cookies di terze parti), al fine di mostrarti offerte e pubblicità basate sui tuoi gusti e preferenze. Per maggiori informazioni puoi consultare la nostra Privacy Policy. I cookies statistici e i cookies di marketing (inclusi cookies di terze parti) sono utilizzati esclusivamente con il tuo consenso. Cliccando “Seleziona tutto e acconsenti” consenti il trattamento dei cookies statistici e di marketing (inclusi cookies di terze parti).

Per personalizzare le tue impostazioni privacy, seleziona le tue preferenze tra le caselle qui sotto e clicca “Applica la selezione”. Ti ricordiamo per puoi modificare le tue impostazioni privacy in qualsiasi momento e disattivare i cookies, seguendo le istruzioni riportate nella Privacy Policy.

Show preferences Select all and accept
IMA sta caricando

L’8 maggio 2017, alla fiera di Düsseldorf “Interpack 2017”, il presidente Alberto Vacchi è intervenuto all’incontro organizzato dall’iniziativa “Save Food” per sottolineare l’interesse di IMA nei confronti dei programmi finalizzati alla riduzione degli sprechi

Pubblicato il 09/05/2017

Alberto Vacchi al padiglione "Save Food" per sostenere il progetto FAO/ITC ad Interpack 2017

L’8 maggio 2017, alla fiera di Düsseldorf “Interpack 2017”, il presidente Alberto Vacchi è intervenuto all’incontro organizzato dall’iniziativa “Save Food” per sottolineare l’interesse di IMA nei confronti dei programmi finalizzati alla riduzione degli sprechi alimentari e del ruolo che il packaging può giocare per il raggiungimento di tale obiettivo.

Il Presidente, ricordando le ragioni per cui IMA ha supportato il progetto FAO/ITC ( International Trade Center) “Improving food packaging for Small and Medium Agro-Enterprises in Sub-Saharan Africa”, ha inoltre sottolineato la profonda fiducia nei confronti della FAO, l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura che ha aperto alla collaborazione con finanziatori privati.

La FAO, ha dichiarato Alberto Vacchi, è sicuramente l’agenzia più appropriata per raggiungere adeguati livelli di sicurezza alimentare e di miglioramento delle tecniche di conservazione dei prodotti alimentari, per questo motivo IMA ha deciso di contribuire e sostenere la nascita di un progetto basato sulla assistenza tecnica e sulla opportuna formazione. 

Altre News

keyboard_arrow_left keyboard_arrow_right